Sono molti gli sportivi che sottovalutano l’importanza di rigenerarsi dopo lo sport. Le conseguenze possono essere muscoli doloranti, affaticamento e diminuzione delle prestazioni. Per poter sfruttare al meglio la propria resistenza, dopo un intenso sforzo fisico il corpo necessita di una pausa rigenerante. Ecco alcuni utili consigli:


  • Dopo l’allenamento è come prima dell’allenamento

Indipendentemente che siate sportivi professionisti o amatoriali, è importante avviare attivamente la fase di rigenerazione. La cosa migliore è terminare l’allenamento in modo graduale. Se in tema di stretching, se vada prima o dopo lo sport, vi sono opinioni discordanti, gli allungamenti dopo lo sport offre al corpo una buona possibilità di ridurre la marcia. Inoltre, in questo modo è possibile sfruttare in modo utile il periodo della cosiddetta «sudorazione a posteriori». Tuttavia dopo l’attività fisica il sistema immunitario è indebolito e maggiormente esposto all’attacco di virus e batteri. Questo significa che bisogna togliersi subito i vestiti sudati e infilarsi immediatamente sotto la doccia.



  • Di meno è meglio!

Soprattutto quando ci si fa la doccia dopo lo sport, è importante farsi docce brevi e non troppo fredde. Questo aiuta il corpo a ritornare velocemente alla sua temperatura normale. Poiché durante lo sport le vene si dilatano, una doccia con l’acqua fredda può aiutare a farle restringere nuovamente, proteggendo dalla formazione di varicosi e di vene varicose e tonificando il tessuto connettivo. Va tuttavia sottolineato che le docce troppo fredde non sono del tutto benefiche per il corpo, poiché l’effetto rinfrescante dura solo poco tempo e la produzione di sudore può essere riattivata.

  • Alleviare la fame, ma nel modo corretto

Per rigenerarsi a regola d’arte è importante alimentarsi correttamente. Pertanto non bisogna essere precipitosi. Per rifare il pieno di energie e ripristinare velocemente il livello di liquidi, esistono delle bevande ad alto contenuto proteinico. Importante è anche un apporto sufficiente di proteine. Le proteine infatti sono i componenti di base del corpo e lo sostengono nel suo processo rigenerativo. Particolarmente ricchi di proteine sono il pesce, la carne, le uova, i latticini e i legumi. Anche alle bacche scure e alle noci sono attribuite proprietà che favoriscono la rigenerazione. La vitamina E contenuta nelle noci rilassa per esempio la muscolatura, mentre le bacche scure hanno proprietà antinfiammatorie.

  • Ascoltate il vostro corpo

Un’esortazione spesso derisa, ma comunque vera. Vanno programmate delle giornate senza allenamento. In caso di carico normale, una pausa di mezza giornata o di una giornata intera possono già bastare per rigenerarsi. Le pause andrebbero tuttavia adeguate all’intensità dell’allenamento. Cercate anche di dormire molto e di evitare gli stress. Il cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress, può infatti favorire il deposito dei grassi e anche la mancanza di sonno può mettere sottosopra l’equilibrio ormonale e provocare un aumento del peso. Inoltre il metabolismo rigenera durante il sonno i muscoli, il sistema immunitario e le cellule ed è pertanto fondamentale per una buona fase di riposo. Si consiglia inoltre di evitare i cosiddetti bloccanti della rigenerazione, come l’alcol e gli acidi grassi saturi, e di accertarsi di assumere quantità di liquidi sufficienti. Per effetto dell’accelerata attività del metabolismo infatti gli sportivi secernono più liquidi e già una leggera disidratazione può provocare forti diminuzioni delle prestazioni.



  • Crampi – cosa fare?

I crampi si manifestano spesso di solito dopo un carico fisico più intenso o insolito. Sebbene normalmente un lavoro muscolare costante, esercizi di riscaldamento e allungamenti dopo lo sport possono proteggere bene dai dolori, possono esserci delle eccezioni. Ci sono degli sport, come lo squash, che per i movimenti di corsa e frenata estremi possono provocare comunque dei crampi. Per alleviare i dolori muscolari è possibile ricorrere a dei massaggi sportivi, tuttavia non ci si deve recare necessariamente dal medico o dal fisioterapista. Applicare ripetutamente apposite creme e lozioni, contenenti estratti vegetali naturali e oli essenziali come consolida maggiore, arnica, incensoo artiglio del diavolo può già bastare. Poiché non è un caso che alle erbe siano ascritte notevoli proprietà lenitive.

  • Il calore: un’arma miracolosa

In caso di dolori anche un bagno caldo o una sauna possono essere d’aiuto. In questo modo infatti si aumenta la circolazione sanguigna e il processo di guarigione viene facilitato. Anche aggiungere al bagno degli oli essenziali naturali può favorire la rigenerazione dell’apparato locomotore. Ricordate soprattutto di usare degli oli essenziali dall’effetto stimolante, come il ginepro. L’azione stimolante per la circolazione dona sollievo ai gruppi muscolari sovraccaricati, donando un piacevole relax. Godetevi l’azione benefica e rilassante sul vostro corpo, per essere subito pronti per il prossimo allenamento.


Per una rigenerazione ottimale dopo lo sport, vi consigliamo i seguenti prodotti JUST: