I raggi UV hanno sempre un effetto sulla nostra pelle, anche se la forza del sole non viene percepita costantemente forte. Il freddo e le nuvole ci fanno sottovalutare l’intensità della radiazione solare. Anche se il cielo è coperto, fino all’80% dei raggi UV può penetrare attraverso la cappa di nuvole. Le superfici chiare come la neve, il ghiaccio, la sabbia, il cemento o l’acqua, riflettono i raggi UV, intensificandone l’effetto.


Le forme di raggi UV e i loro effetti sulla nostra pelle

Protezione solare
I raggi UV (raggi ultravioletti) sono suddivisi in UVA, UVB e UVC.

  • I raggi UVA (95%) penetrano negli strati profondi della pelle, anche attraverso i vetri delle finestre. Provocano un’abbronzatura superficiale immediata, fanno invecchiare la pelle e possono causare anche un’improvvisa allergia solare, per non parlare del fatto che danneggiano il genoma delle cellule cutanee e che possono aumentare il rischio di tumore della pelle.
  • I raggi UVB (5%) penetrano nella superficie della pelle, ma non attraverso i vetri delle finestre. Anche in questo caso il rischio di tumore della pelle e il danneggiamento cellulare sono maggiori. Anche se l’abbronzatura è meno evidente, è possibile scottarsi.
  • I raggi UVC vengono assorbiti dall’atmosfera e non arrivano alla superficie terrestre.


L’intensità dei raggi UV non è sempre uguale dappertutto

Nei Paesi del sud e in montagna l’intensità dei raggi UV è maggiore rispetto a quella dell’altopiano svizzero. In montagna i raggi UV sono più intensi con l’aumentare dell’altitudine. In presenza di neve o acqua viene riflesso fino al 90% dei raggi, raddoppiandone quasi l’effetto.

Protezione solare
Da novembre a febbraio

Nell’altopiano i raggi UV sono deboli e normalmente non c’è bisogno di una protezione solare. Invece chi passa del tempo in montagna deve assolutamente proteggersi dai raggi del sole.

Protezione solare
Marzo e aprile

Dopo le giornate invernali, corte e fredde, in primavera non vediamo l’ora di goderci un po’ di sole, ma le temperature moderate ci fanno sottovalutare l’intensità dei raggi solari. In primavera, infatti, è assolutamente necessario proteggere la pelle, anche se le temperature sono ancora basse.

Protezione solare
Da maggio ad agosto

In questi mesi i raggi UV sono particolarmente intensi e la pelle ha bisogno di una buona protezione: bisogna quindi avere un abbigliamento adeguato e stare all’ombra. Specialmente nelle ore intorno a mezzogiorno (11 – 15) si deve ridurre la permanenza al sole.

Protezione solare
Settembre e ottobre

Anche in autunno, come in primavera, le temperature moderate ci fanno sottovalutare l’intensità dei raggi UV. Nei giorni soleggiati, durante le ore intorno a mezzogiorno, conviene stare all’ombra.


Effetti del sole

  • Abbronzatura della pelle attraverso gli UVA, abbronzatura ritardata attraverso gli UVB.
  • Una scottatura è una dermatite acuta a causa di eccessivi raggi UVB. I primi segni di arrossamento indicano che è già stata superata la dose massima ammessa di UV. Se la scottatura fa male o se compaiono delle vesciche, contattare il medico ed evitare l’esposizione al sole fino a completa guarigione.
  • L’allergia al sole è l’irritazione cutanea più comune. Colpisce spesso le giovani donne e si presenta sotto forma di piccole vesciche pruriginose sul collo, nella parte superiore dello sterno, sulla schiena e sugli avambracci. I sintomi si manifestano poche ore dopo una lunga esposizione al sole e scompaiono dopo qualche giorno.
  • Lesioni agli occhi: infiammazioni della cornea (fotocheratite) e della congiuntiva (fotocongiuntivite). A lungo termine, il cristallino dell’occhio può diventare opaco (cataratta).
  • Fino al 90% di tutti i segni visibili dell’invecchiamento della pelle sono riconducibili all’effetto dannoso dei raggi del sole.
  • Rotture della catena del DNA. Esiste un meccanismo di riparazione, ma non può eliminare tutti i danni. Se la capacità di riparazione della pelle è esaurita, può formarsi un tumore della pelle, causato dall’esposizione intensa e frequente ai raggi UV. Secondo uno studio dell’International Agency for Research on Cancer di Lione, i paesi come la Croazia, la Bielorussia e la Svizzera sono i maggiormente colpiti.

La buona notizia: potete proteggervi!

JUST Sun Care

I prodotti JUST SUN CARE garantiscono un'abbronzatura sicura e senza rischi. Un sistema di filtri bilanciati UVA e UVB protegge efficacemente la pelle dagli effetti nocivi del sole. I preziosi estratti di stella alpina e genziana maggiore svolgono un'ulteriore azione protettiva sulle cellule cutanee e mantengono la pelle idratata.
I prodotti JUST SAN CARE soddisfano la raccomandazione dell’UE sull’efficacia delle protezioni solari.

Godetevi in tutta sicurezza il sole con i prodotti solari di JUST: